Nissoria, il discorso del sindaco Glorioso: “Anche il 2018 sarà un anno di importanti realizzazioni”

 Pur se amareggiato per non essere stato eletto deputato per “portare quel quid in più di finanziamenti e altre agevolazioni per la nostra comunità”, il sindaco di Nissoria Armando Glorioso nel discorso di fine anno ha ricordato che, nonostante le elezioni comunali e regionali che ne hanno rallentato l’attività, “l’ordinaria amministrazione e i servizi, l’assistenza ai più bisognosi sono stati garantiti, gli scolari con contributi, borse di studio, abbonamenti extraurbani, mensa scolastica per la scuola dell’infanzia e alcune classi della primaria, sono stati serviti come sempre”.

  L’anno, a suo dire, si è concluso con la riqualificazione della Piazza Duomo,  il completamento dei lavori di metanizzazione della contrada “Cannolo”, la realizzazione del Palatenda, cioè, della palestra sportiva polivalente intercomunale inaugurata lo scorso 29 dicembre alla presenza del prefetto Maria Rita Leonardi, del sindaco di Assoro, Giuseppe Bertini e di Leonforte, Francesco Sinatra.

  Altre opere sono state appaltate, tra cui la ristrutturazione della palestra della Scuola Media “Luigi Sturzo” per l’importo di 170 mila euro, con altre che a giorni saranno cantierabili, tra cui la ristrutturazione del campo sportivo per l’importo di 340 mila euro e la sistemazione dell’area appena bonificata dell’ex Nissometal per 330 mila euro, che sarà al più presto venduta agli artigiani, commercianti e industriali che ne faranno richiesta. A questi lavori vanno aggiunti due importanti finanziamenti, quali la ristrutturazione della facciata della chiesa di circa 400 mila euro e la costruzione della piazza ex Mulino per l’importo di 198 mila euro con la realizzazione della rotonda posta accanto provenendo da Agira.

  Si continuerà nella realizzazione di queste importanti opere pubbliche con la riqualificazione urbana del centro storico e delle contrade secondo le linee tracciate dal nuovo piano regolatore comunale, che nel 2018 sarà approvato definitivamente dal Consiglio Comunale.

  Tra i grandi progetti da attivare – così ha proseguito nel suo discorso il sindaco Armando glorioso – c’è la coltivazione dei terreni da consegnare alle cooperative e associazioni di giovani costituite allo scopo con l’aiuto dell’Amministrazione comunale.  

  Infine, il progetto esecutivo della “Grande Croce” posta sulla sommità del cucuzzolo più alto di Nissoria, che rappresenterà “il nostro affidarci al Signore unico e vero grande amministratore dell’universo”.

  Commosso e grato, il sindaco di Nissoria Armando Glorioso ha concluso il suo discorso di fine anno ricco di realizzazioni portate a termine e di progetti da realizzare nei prossimi anni con un ringraziamento e gli auguri per un felice anno nuovo “agli impiegati comunali, alle forze dell’ordine, agli imprenditori e agli operai, ai professionisti e ai lavoratori autonomi, a tutti gli anziani, ai giovani e alle loro madri e padri, ai medici che ci assistono e curano ogni giorno, a tutti i cittadini nissorini, ai club e alle associazioni, al parroco Orazio Macchione”.

 Giuseppe Sammartino