Dipietro: “Il milleproroghe taglia 4,6 milioni per la riqualificazione di Enna bassa”

“Avrei voluto proseguire la settimana con un’altra buona notizia ma purtroppo oggi non sarà possibile”. Così il sindaco Maurizio Dipietro commenta la scelta del governo di bloccare il cosiddetto “Bando Periferie” disposto, secondo il primo cittadino, “con il varo del decreto “Mille proroghe” dalla maggioranza di governo”. Si bloccherebbe così, a detta di Dipietro, “uno stanziamento di oltre due miliardi di euro destinato ad interventi di risanamento urbanistico delle periferie”.

“Per la nostra città significa dover rinunciare ad un finanziamento di 4,6 milioni di euro destinati alla riqualificazione urbana del centro di Enna Bassa – prosegue Dipietro -. È una decisione sbagliata e ingiusta che priva le aree più deboli delle nostre città di un’occasione di riscatto, contro la quale scenderemo in campo al fianco delle tantissime amministrazioni comunali interessate e dell’ANCI, chiedendo a tutte le rappresentanze istituzionali, ma anche a tutti i nostri concittadini, di sostenere Enna in questa battaglia”.