Costruire rime per restare piccoli, un laboratorio di lettura per i bambini alla “Cittadella dell’artigianato”

Un pomeriggio per raccontare i valori della vita, il rispetto e la cura delle cose ai più piccoli. È in programma per il 6 gennaio, alle 16,30,  alla “Cittadella dell’artigianato” di via Magliocco, a Palermo. Un appuntamento che rientra nell’ambito degli incontri con gli autori dei libri, una delle novità di quest’anno della fiera di Natale firmata Confartigianato Sicilia. Un’iniziativa, quella degli incontri con gli autori, organizzata insieme a Navarra editore, che ha portato alla Cittadella vari scrittori, tra cui Giankarim De Caro, Alessio Castiglione, Mariella Pagliaro. Domenica, giorno dell’Epifania e della chiusura della Cittadella, verrà dato spazio ai più piccoli. L’appuntamento è organizzato insieme al Movimento Donna Impresa di Confartigianato Palermo, guidato da Maria Grazia Bonsignore. 

Un pomeriggio da favola con le letture di “Fare, dire, costruire rime per restare piccoli” della scrittrice Germana Bruno. Un evento dedicato ai bambini ma anche a tutti coloro che si occupano della loro educazione “per fare amare – spiega l’autrice – ed apprezzare le piccole e semplici cose della vita”. Le letture saranno a cura di Gaia Garofalo, vincitrice del concorso letterario del Festival delle Letterature Migranti.
Dopo un mese si chiude così giorno 6 la fiera natalizia dell’artigianato. Un’iniziativa che ogni anno piace sempre più a cittadini e turisti. E che quest’anno ha offerto tante novità ai visitatori. Dal concerto di Natale in piazza il 22 dicembre al laboratorio del cioccolato di Modica con il maestro Giuseppe Stracquadanio. E ancora grande successo per “Babbo Natale bio”, un angolo dedicato ai più piccoli, dove gli esperti dell’associazione “Coltivare Bio Naturale”, hanno fatto “sporcare” le mani ai bambini, con un laboratorio di orticoltura, per un approccio alla natura invogliando i piccoli a coltivare in casa una piantina, realizzata proprio in via Magliocco.  Particolare attenzione in questo mese è stata riservata ai laboratori, per dare spazio agli artigiani che hanno potuto mostrare la loro arte, ma anche per coinvolgere i presenti spiegando loro le tecniche di produzione. Così il maestro liutaio Mimmo Marchese ha mostrato come realizza i suoi preziosi intagli, Carmelo Giuè ha realizzato un marranzano live e ancora le dimostrazioni dei ceramisti Maria Grazia Bonsignore e Salvo Scherma.
Fino a giorno 6 sarà possibile anche visitare il presepe realizzato in carta pesta e stoffe trattate, realizzato da Loredana Lo Nero e Mario Giuca, della cooperativa “Cantiere delle idee” e sistemato alla Cittadella con la coreografia del direttore artistico, Costantino Sparacio.