Calcio, la Don Bosco 2000 di Aidone è salva e mantiene la Promozione

Aidone. “E’ come se avessimo vinto il campionato di promozione”. Sono le parole di Agostino Sella, presidente di Don Bosco 2000, dopo la salvezza dell’ASD avvenuta nell’ultima giornata di campionato. “Siamo molto soddisfatti della stagione – continua Sella – nonostante tutte le difficoltà siamo riusciti a evitare i play out grazie agli 11 punti di vantaggio rispetto alla Barrese. Quest’anno è stato di transizione, abbiamo preso confidenza con una categoria difficile partecipando in uno dei gironi più forti d’Italia con squadre come il Ragusa ed l’Enna che hanno fatto la storia del calcio dilettantistico siciliano. Abbiamo fatto grandi sacrifici non avendo a disposizione il campo sportivo di Aidone in fase di ristrutturazione. Ci siamo allenati ed abbiamo giocato tra Piazza Armerina e Raddusa con tutto quello che comporta in termini di viaggi, spese ed imprevisti. Come se avessimo giocato tutte le partite fuori casa senza pubblico. Ne hanno fortemente risentito i ragazzi che lo scorso anno erano abituati a giocare con gli spalti gremiti del campo di Aidone”.

“Devo ringraziare per primo  – continua Sella – Stefano Pellegrino, nostro giovane direttore sportivo che ha saputo tenere la barra dritta anche quando la squadra non riusciva ad ottenere punti ed è stato punto di riferimento per tutti, senza scordare gli altri ragazzi della dirigenza sempre presenti. Aly Traore ha fatto un grande lavoro di raccordo e mediazione con tutti i ragazzi provenienti dall’Africa. Abbiamo avuto una compagine composta da ragazzi da ben 11 nazioni diverse, compresa l’Italia, che ringrazio tutti per il loro costante impegno. Un grazie anche a tutto lo staff tecnico, a partire dai due allenatori che si sono succeduti, Arena e Trombino, con tutto lo staff tecnico. Adesso ci aspetta la prossima stagione dove le nostre aspettative sono di carattere diverso. Quest’anno ci dovevamo salvare e lo abbiamo fatto. Il prossimo anno dovremmo invece fare un campionato di vertice ed ambire ai playoff. Adesso aspettiamo che il comune di Aidone ci metta a disposizione il campo sportivo, non vediamo l’ora di ricominciare. Intanto – conclude Sella – voglio fare i complimenti alla Barrese che nonostante la retrocessione è stata la squadra del girone che ha messo più giovani in campo ed all’Enna augurandogli di vincere i play off ed arrivare in eccellenza, la piazza che merita. Un grande benvenuto in promozione anche all’Armerina che ha vinto meritatamente il campionato di 1’ categoria”.