Enna, Timpanaro (PD): “Noi alternativi al metodo Dipietro”

Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Paolo Timpanaro del PD sulla situazione politica a Enna.

Il dibattito politico consumato ieri ha sancito la fine del progetto civico tanto declamato dal Sindaco per aprire la strada ad un sodalizio politico-elettorale propedeutico all’appuntamento per il rinnovo dell’amministrazione comunale dell’anno prossimo. Dipietro ha giudicato prioritario stringere accordi con tutte le sigle politiche distribuendo nel contempo poltrone a raffica piuttosto che mantenere fede al progetto originario imperniato sul civismo. La dimostrazione evidente è la fuoriuscita di Patto per Enna, ovvero quel gruppo che l’ha sostenuto sin dalle prime ore e che ha voluto fortemente la sua candidatura. A questo punto l’unico obiettivo di questa amministrazione è quello di rinsaldare i ranghi a spese della città e delle sue esigenze.

Questo per grandi linee l’intervento del Sindaco Dipietro: non una parola sulle problematiche inerenti il commercio che arranca a fronte della grande distribuzione, non una parola sulla viabilità, concepita a compartimenti stagni, che penalizza la zona monte e tutta la parte alta della città, vittima di un provvedimento quale quello delle strisce blu che crea non pochi disagi ai residenti del centro storico e del quartiere Lombardia, peraltro promotori di una petizione con più di 500 firme puntualmente ignorata, non una parola sugli interventi da contrapporre allo svuotamento della parte alta della città che ad oggi conta circa 9300 residenti, non una parola su agricoltura e zootecnia che è la vera vocazione del nostro territorio, non una parola sui centri anziani e le politiche della terza età, sulle politiche giovanili, sul turismo ed ancora sulla cultura.

Rispetto a questa visione della gestione della cosa pubblica possiamo affermare con forza di voler essere alternativi al metodo “Dipietro”, ovvero quel modus operandi intriso di arroganza ed accentramento così per come è stato affermato dagli stessi compagni di viaggio che l’hanno sostenuto fino a ieri. Auspichiamo che quanto prima si possa aprire un confronto sui temi cari alla città, tralasciando l’andamento delle dinamiche politiche che seppur importanti rivestono una importanza secondaria”.

Paolo Timpanaro 

Capogruppo PD – Enna