Un nuovo sito: un dovere, per raccontare la nostra terra

Sono sempre stato diffidente nei confronti del web. Ho sempre giudicato il cyberspazio un universo effimero, ingovernabile e illusorio. E in un certo senso ne sono convinto pure oggi. È uno spazio virtuale dove campeggiano avvoltoi, arrivisti, capre e apprendisti...

Caro marxiano, C’è nessuno?

Caro Marxiano, resta lì dove sei. Qui non c’è niente da mangiare e da bere, specialmente niente da pensare. La dialettica marxista tu mi insegni si svolge così: a una tesi si contrappone un’antitesi e si raggiunge la sintesi. Questa è la base, ma non intendo...