Piazza Armerina, rapine e furti nelle villette, scatta l’operazione Sfântul Gheorghe

Piazza Armerina (Enna), «Operazione Sfântul Gheorghe». Arrestato dalla Polizia di Stato un gruppo criminale, formato da soggetti, tutti rumeni, dediti a rapine in villa ai danni di anziani e a furti nel centro urbano e nelle campagne della città dei mosaici; sventata l’ennesima rapina progettata ai danni di una coppia di anziani.

            Nella giornata del 3 gennaio 2018, la Polizia di Stato, a conclusione di articolata attività investigativa, ha eseguito l’arresto in flagranza di reato di un gruppo di soggetti dimoranti nella città dei mosaici.

 La complessa attività investigativa svolta dalla Squadra Mobile di Enna e dal Commissariato di P.S. di Piazza Armerina consentiva di far luce su un gruppo di criminali rumeni  senza scrupoli, dediti a rapine in villa ai danni di anziani e a furti nel centro urbano e nelle campagne della città dei mosaici; sventata nell’occasione l’ennesima rapina progettata ai danni di una coppia di anziani, dimoranti nella periferia rurale di Piazza Armerina.           

            L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Enna, è stata avviata per frenare una serie di reati predatori che, a far data dalle ultime settimane dello scorso mese di novembre, ha interessato questo territorio, anche con gravissime e inconsuete rapine in abitazioni, consumate in pregiudizio di persone anziane e quindi molto vulnerabili.    

Ulteriori dettagli verranno comunicati nel corso della conferenza stampa che si terrà presso l’ Auditorium del Tribunale di Enna “Falcone- Borsellino”, oggi 9 gennaio, alle ore 10:00, alla presenza del Procuratore della Repubblica Dr. Massimo Palmeri, del Sostituto Procuratore Dr. Domenico Cattano, che ha coordinato brillantemente le indagini, nonché del Questore Dr. Antonino Pietro Romeo.