Leonforte, 24 novembre: “Mai più, stai zitta cretina”

Si intitola “Mai più, stai zitta cretina” l’iniziativa del Comune di Leonforte, in collaborazione con le associazioni operanti nel territorio e con la partecipazione dell’associazione A.G.A.P.E., il 24 novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne e di genere.

Sabato mattina alle 9 al liceo scientifico Enrico Medi in programma una mattinata di sensibilizzazione. Dopo i saluti dell’amministrazione e degli organizzatori, il programma si aprirà con la performance “Nessuna conseguenza” a cura del gruppo “Donna Araba Fenice”. Poi proiezione del cortometraggio di Lorena D’Angelo e lettura della “Carta dei diritti della bambina” a cura della Fidapa di Leonforte. A seguire la performance “La violenza nega l’esistenza” a cura de “Il Giardino dei Gelsi”, “Nuovo Sipario” e Nella Benintende; la proiezione del cortometraggio “Laerte Mira” di Maria Catalano, a cura dell’associazione Pro loco di Leonforte; un momento narrativo “Agata vittima del potere” di Fabia Mustica. Poi il contributo del professore Michele Bertino e dei ragazzi del liceo.

Nel pomeriggio, alle 16, nei locali della chiesa di Sant’Antonio, zona Parco Sott’Arco, dopo i saluti dell’amministrazione e degli organizzatori, in programma un allestimento artistico a cura di Giusy Grasso, l’intervento di Valentina Conti dell’associazione Donne Insieme Sandra Crescimanno, la performance “La violenza nega l’esistenza” a cura de “Il Giardino dei Gelsi”, “Nuovo Sipario” e Nella Benintende; una lezione dell’Università Popolare su “Il tabù delle mestruazioni” e la chiusura dei lavori.