Inaugurato a Nissoria il Palatenda “Rosario Livatino”

Alla presenza del prefetto di Enna Maria Rita Leonardi, dei sindaco di Assoro Giuseppe Bertini, del sindaco di Leonforte Francesco Sinatra, dell’arbitro benemerito ennese Paolo Vicari, “Stella d’argento” al merito sportivo, venerdì 29 dicembre appena trascorso il sindaco di Nissoria Armando Glorioso ha inaugurato il “Palatenda”, una  palestra polivalente intercomunale da poco completata, intitolandolo a Rosario Livatino “il giudice ragazzino” ucciso dalla mafia il 21 settembre del 1990.

 Il Palatenda, benedetto dal parroco don Orazio Macchione con la citazione della lettera di San Paolo ai Corinzi sullo sforzo dell’atleta per conquistare la meta da paragonare all’impegno nel cammino della fede, nasce 7 anni fa con i fondi del Ministero dell’Interno e l’assenso dei Comuni di Assoro e Leonforte, quando  sindaco di Nissoria era Filippo Buscemi, presente all’inaugurazione.

 Per il sindaco Glorioso l’intitolazione al giudice Livatino ha un valore simbolico perché i 100 Palatenda costruiti in tutta Italia sono presidi di legalità per combattere tramite lo sport il disagio giovanile che è alla base della criminalità.

 Per il prefetto Maria Leonardi il Palatenda appena inaugurato, che è una conquista per il territorio intercomunale di Assoro, Leonforte e Nissoria, nasce, come quello di Agira intitolato a don Pino Puglisi, nell’ambito dell’iniziativa del Ministero degli Interni “Io gioco legale” con l’obiettivo di trasmettere ai giovani i valori della solidarietà, giustizia e legalità attraverso lo sport che è il mezzo più idoneo per affermarli.

 Intervenuti all’inaugurazione gli assessori di Nissoria, Mary Jo Scardullo e Silvio Fantino, la vice presidente del consiglio comunale, Ketty Minichello, e i seguenti consiglieri comunali: Costanza Altavilla, Salvatore Bannò, Salvatore Buscemi, Francesca Castellana, Carlo Ciaramidaro, Rosario Colianni e Valeria Musumeci.

 L’inaugurazione è terminata con un saggio di calcio a cinque tra ragazzi di Nissoria e quelli di Leonforte arbitrato da Paolo Vicari, la consegna di medaglie ai giovani atleti e alle autorità presenti e un buffet di auguri per un Felice 2018.

 Alla giornata d’inaugurazione ha partecipato la banda musicale “Santo Pistone” diretta dal maestro Filippo Nascone Pistone che ha suonato l’Inno d’Italia e altri brani musicali.

 Giuseppe Sammartino